LA GENTE NON ESISTE di Paolo Zardi

La gente non esiste è una raccolta di racconti (ventisette) di Paolo Zardi, uscito per la Neo. Edizioni. Lo sguardo dell’autore, acuto e scaltro, scandaglia con raffinata maestria frammenti delle vite di persone comuni, immerse in vite comuni, che fanno i conti con la quotidianità dell’esistenza. Ne risulta una carrellata di personaggi in cui ogni lettore può riconoscersi e riconoscere reazioni, atteggiamenti, modi di dire di fronte a temi come la morte, la malattia, il futuro. La compiutezza di questi racconti lascia al lettore un gusto buono in bocca, lo stesso che rimane dopo aver gustato il cibo di cui si ha voglia.

“Trovo pace solo quando vado a dormire” mi sussurrò in un orecchio; e, mentre usciva dalla cucina per raggiungere il marito in salotto, si girò verso di me e rimase sospesa per un tempo che mi sembrò lunghissimo.
“Sotto ogni cuscino c’è un Dio” disse piano.

Zardi, un autore che amo molto, ritorna a cimentarsi con la dimensione dei racconti dopo le raccolte  Antropometria [Neo, 2010] e Il giorno che diventammo umani [Neo, 2013]. A differenza delle precedenti, questa appare più variegata, più ottimista, più matura. La bravura di Zardi sta nel coinvolgere e nel tenere incollato il lettore alla pagina anche nella brevità e nell’apparente semplicità della vicenda narrata.

Non potevo fare a meno dell’ebbrezza di quei rapporti immaginati e, allo stesso tempo, non potevo sopportarne il loro farsi carne. Nella mia vita non era finito il desiderio: era diventato così grande da non poter più accettare di essere sminuito dalla realtà del mio corpo.

LA GENTE NON ESISTE
Paolo Zardi
Neo. Edizioni
Anno di pubblicazione: 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *